Schema divinatorio del sì e no

Lo schema divinatorio del sì e no serve per avere risposte secche in merito ad una domanda precisa. E’ uno schema molto semplice, praticamente privo di qualsiasi interpretazione. Oltre alla risposta sì/no, non fornisce alcuna informazione rispetto alle cause che portano l’evento a realizzarsi o meno. Per approfondire, è necessario utilizzare altri schemi in sostegno. Si può in alternativa utilizzare il metodo di lettura del sì e no proposto in un altro articolo, il quale permette di approfondire maggiormente la situazione.

Utilizzo: sapere se un determinato evento accadrà o meno. Domande che prevedano come risposta sì o no.

Tipo di carte: Tarocchi

Periodo di copertura: 3 mesi

Numero di carte: 1

Difficoltà: molto bassa

Procedimento

Dall’intero mazzo di Tarocchi, estrarre unicamente i 3 arcani maggiori de Il Matto, Il Bagatto e La Papessa.
Tutte le altre carte non sono d utilizzare in questa disposizione, e vanno quindi riposte.

Formulare la domanda, e mischiare le tre carte tra loro. Disporle orizzontalmente davanti a noi, coperte.

Schema divinatorio del sì e no

Scegliere una delle 3 carte e girarla. A seconda di cosa si otterrà, questo sarà il responso:

Il Matto: la risposta è NO. La situazione è ancora troppo caotica, mancano basi ed energie solide, il progetto non è promettente. Poca lucidità, confusione in quello che viene richiesto.

Il Bagatto: la risposta è SI’. Si possiedono mezzi, abilità e conoscenze per poter attuare il proposito.

La Papessa: la risposta è NEUTRALE/INCERTA. Mancano delle informazioni affinché il quadro possa essere chiaro. La Papessa suggerisce un maggior ascolto interiore dei propri sentimenti e desideri, oltre al fatto che è necessario raccogliere altri dati per chiarire maggiormente il tutto. Nel caso si presentasse la Papessa, la domanda potrà essere posta nuovamente dopo 1 mese, o anche prima ma a patto che siano avvenuti dei cambiamenti importanti o si siano ricevute informazioni di rilievo in merito al quesito.

Torna alla pagina degli schemi di lettura


Lascia una risposta

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *